OROSCOPO
mercoledì 14 novembre 2018
logo

STATI UNITI D'EUROPA META DEL FUTURO

10 novembre 2018

Domani, decine di capi di Stato, saranno a Parigi per commemorare la conclusione della Prima guerra mondiale, degli accadimenti drammatici che coinvolsero l’Europa e gli Stati Uniti d’America, comprese le colonie delle potenze belligeranti. In quel conflitto persero la vita 17 milioni di persone e 20 milioni furono i feriti. Mai una guerra provocò tanti lutti e presto ne provoco un’altra appena vent’anni dopo, per carichi insostenibili che i vincitori imposero ai vinti. Nel tempo, poi, incubò un odio popolare che i nazisti seppero ben utilizzare nei loro propositi di revanscismo. Quindi, da una rovinosa e inedita esperienza bellica, si...

Continua a leggere

FISCO, EDILIZIA E INDUSTRIA PER RIPARTIRE

8 novembre 2018

Credo che di questi tempi bisogna porsi una domanda: qualcuno si sta occupando della nostra industria?

Autorevoli governanti affermano che con i propositi di accorciare i tempi di andata in pensione, di elargire il reddito a chi non ce l’ha, di assunzioni nella Pubblica Amministrazione ed altre provvidenze di redistribuzione, si potranno garantire spinte per l’economia, facendo leva sui consumi. Queste tesi, come dovrebbe sapere il ministro Tria, possono avere certamente quest’effetto, ma alla sola condizione, (soprattutto per chi ha un debito pubblico altissimo) di avere sotto controllo ed in efficienza, ogni caposaldo che ci porta crescita del reddito nazionale, per...

Continua a leggere

L'ITALIA CHE SI INDEBITA PEGGIORA IL SUO ISOLAMENTO

26 ottobre 2018

 

Una manovra economica e finanziaria, nel mezzo di tutti i nostri guai nazionali, e alle prese con i poteri finanziari sempre più attenti ad approfittare delle nostre debolezze economiche e della difficile solvibilità dei debiti, suggerirebbe grande attenzione ai ‘ fondamentali’ che ci danno da vivere, così come adoperarsi per trovare tutte le possibilità a riassorbire spese superflue, comunque quelle che non danno frutto. Così farebbe un capofamiglia, qualora non avesse il necessario per mandare avanti le spese essenziali per la famiglia, e si trovasse con i creditori dietro la porta. Eppure il documento economico-finanziario che l’Esecutivo si appresta a...

Continua a leggere

ALL'ITALIA SERVE LA STESSA TERAPIA FISCALE DI TRUMP

10 ottobre 2018

Anche quest’anno, come di consueto, il dibattito e le polemiche sul documento governativo di economia e finanza, trascina gli italiani a schiere di favorevoli o contrari, anche a prescindere dal merito delle cose in ballo; ma la maggioranza silenziosa, quella che non è partigiana, già da i suoi segnali di malumore sugli aspetti più evidenti delle contraddizioni presenti, rispetto alle decisioni annunciate dall’Esecutivo.

Si penserà che l’alleanza Lega-5 Stelle, in assenza di una reale opposizione sociale e politica, possa procedere senza problemi, ma così non è. Sono vent’anni e più che i governi, bisognosi di consensi stabili, cercano simpatie tra gli...

Continua a leggere

CHIUSURE DOMENICHE, MERCATI NON CAPIREBBERO

11 settembre 2018

Nella corsa forsennata per il consenso, senza sosta e senza limiti, l’arci Ministro Luigi Di Maio insiste e rassicura che la legge per la chiusura dei negozi, nelle domeniche e super feste, avverrà immancabilmente entro la Fine dell’anno. Si vuole così fare contenti gli ortodossi di vario genere, che da tempi immemorabili, sostengono che di domenica, caschi il mondo, non bisogna lavorare. Decisioni che sarebbero andate bene negli anni 50, quando l’Italia rurale influenzava le abitudini, l’uso del tempo libero ed i ritmi di vita. Nelle famiglie di quell’epoca, difficilmente si lavorava in due; allora, i beni alimentari e altri...

Continua a leggere

etichetta

Lifestyle