OROSCOPO
mercoledì 26 luglio 2017

CALCIO: SERIE A. ROMA AGGANCIA JUVE IN VETTA, LAZIO SOGNA TERZO POSTO

30/10/2014 12.30

di Franco Zuccalà

PALERMO (ITALPRESS) - Aggancio in vetta: Juve e Roma sono alla pari. La Roma ha vinto "facile" contro il Cesena, la Juve dopo aver colpito due pali, ha perso a Marassi per un gol di Antonini, che ce l'aveva con Allegri dai tempi del Milan. E si e' vendicato con la collaborazione di Matri, un ex juventino. Nel recupero la Lazio potrebbe diventare terza. Il tutto, mentre nessun italiano (Pogba e’ francese) e’ fra i candidati al “Pallone d’oro”, a conferma della pochezza del nostro calcio. Ma a noi che ci frega? In “periferia” si vive bene, ma se corre il grano. Tornando a noi, dopo il pareggio contro il Sassuolo, la Juve ha perso con un Genoa combattivo, molto agguerrito, che prima ha frenato i bianconeri e poi li ha battuti sul filo di lana. Buffon e' arrivato a 500 presenze con la Juve. Potrebbe agguantare Furino (528) e Scirea (552), piu' difficilmente Del Piero (705). Ma che delusione, a Marassi! In attesa che arrivi la “Mia” Hamm, la signora del calcio dalle simpatie giallorosse, la Roma ha vinto in maniera liscia con i gol di Destro (ancora lui!) e De Rossi. La Fiorentina ha ritrovato i gol (doppietta Babacar) e ne ha rifilati tre all'Udinese, che fuori casa a volte non convince. Prima sconfitta, oltre che per la Juve, pure per la Samp. Mihajlovic si era presentato a San Siro come aspirante alla panchina nerazzurra. Figurarsi Mazzarri. Un rigore di Icardi ha deciso la partita. Inzaghi (ora terzo col suo Milan) ha fatto tesoro dei consigli del presidente, ma a Cagliari ha dovuto rimontare: dopo il gol di Ibarbo (di testa) ha pareggiato Bonaventura da lontano.
In Atalanta-Napoli e' tornato al gol Denis (un ex). Gli zig-zag del Napoli e la crisi nerazzurra facevano da sfondo a questa sfida. Ha pareggiato Higuain, che poi si e' fatto parare un rigore da Sportiello. Niente vittoria. La Lazio (sul campo poco abbordabile di Verona, nonostante tutto) vincendo potra' volare piu' in alto, fra le grandi, ma dovra' fare i conti con la rabbia dei gialloblu, reduci da due ko di fila e nove gol presi. Fischiera' Irrati. Torino in ripresa contro un Parma sempre più solo in fondo alla classifica. Gol di Darmian. Donadoni rischia? Vittoria in extremis del Palermo sul Chievo (Maran secondo ko) con un gol di Rigoni, un ex. Il Sassuolo ha infilato la terza partita di spessore: dopo aver fermato la Juve, ha vinto a Parma e adesso contro l'Empoli, cioe' due concorrenti nella lotta per la salvezza. I toscani giocano bene a sprazzi, ma i risultati non li stanno premiando. Sabato con Napoli-Roma e Empoli-Juventus ne sapremo di piu' sulla strada che sta intraprendendo un campionato equilibrato. Forse in basso.
(ITALPRESS).