OROSCOPO
giovedì 27 aprile 2017
logo

ALITALIA FALLIMENTO DEL SISTEMA PAESE

26 aprile 2017

PanAm, Twa, Sabena, Swissair: chi viaggia attorno ai quaranta non può non ricordare questi nomi di importanti compagnie aeree internazionali scomparse dai cieli in seguito al loro fallimento. Eppure i cittadini di quei paesi (Stati Uniti, Belgio, Svizzera) continuano a volare con altre compagnie. Uno scenario di questo tipo potrebbe aprirsi anche da noi con la fine della nostra prestigiosa compagnia di bandiera. Dal 2007 è  costata alla collettività 7,4 miliardi, ha accumulato perdite dal 1990 (600 milioni solo per il 2016), ha inguaiato le nostre banche già difficoltà di loro (900 milioni solo per Intesa e Unicredit), per dire...

Continua a leggere

CONTI PUBBLICI IN ATTESA DI BRUXELLES

18 aprile 2017

Il Governo ha approvato due fondamentali documenti di finanza pubblica, rispondendo da un lato alla pressante richiesta di Bruxelles per una manovra di aggiustamento dei conti, dall'altro alle scadenze imposte dalla legge per la presentazione del massimo testo di politica fiscale, il Def. 
Come ormai succede da un po' di anni, in entrambi i casi, i documenti sono stati presentati all'opinione pubblica per grandi linee, con i soli titoli dei provvedimenti, e per leggerli nel dettaglio, come al solito, bisognerà aspettare giorni se non settimane, prima che approdino in Parlamento. Oggetto, come saranno, delle varie negoziazioni e aggiustamenti fra i...

Continua a leggere

BREXIT, ARRIVA LA RESA DEI CONTI

7 aprile 2017

Da mesi una buona parte degli osservatori politici ed economici non ha dubbi: "avete visto, con la Brexit non è successo nulla" anzi, la Gran Bretagna sta avendo grandi benefici dalla decisione refendaria e cosi via. Naturalmente punti di vista e pareri che hanno portato molta carne al fuoco per coloro che sostengono le tesi del populismo europeo, favorevoli ad una uscita dall’euro e dall’Europa. Ma in queste settimane le cose stanno rapidamente cambiando e in queste ore se ne sta rendendo conto anche il Governo inglese guidato dall’oltranzista Teresa May. La tenace leader ha dovuto mettere la marcia indietro...

Continua a leggere

LAVORO, CHI ATTACCA POLETTI DOVE VIVE?

31 marzo 2017

"Meglio giocare a calcetto piuttosto che inviare curriculum": attorno a questa frase del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, si è consumata un'inutile settimana di polemiche e dibattiti, interviste, paginate di giornali, inchieste televisive. La battuta del ministro, estrapolata 'sapientemente', da una sua lunga conversazione con alcuni studenti, ha dato fuoco alle polveri ignorando ovviamente la spiegazione che Poletti ha fornito intendendo "il calcetto come la metafora dell’importanza delle relazioni sociali". Il ministro non è nuovo a uscite un po’ troppo istintive, ma quasi sempre espressione della 'pancia' popolare. Anche in questo caso, sia pur ammettendo che un ministro dovrebbe ponderare meglio...

Continua a leggere

60 ANNI UE, CELEBRAZIONE SENZA SOSTANZA

24 marzo 2017

I 60 anni dei Trattati di Roma, celebrati fra foto di rito, dichiarazioni comuni e tanti tanti buoni propositi, cadono nel  momento peggiore della storia europea. Sessanta anni portati assai male, trascorsi bruciando per strada quello che i padri fondatori e i loro primi figli avevano combinato di buono. La costruzione europea ha subito pesanti colpi, inferti per assurdo dagli stessi paesi membri, incapaci di guardare al futuro, capaci solo di mettere in piedi una perfetta macchina da guerra che ha generato una oligarchia fatta di burocrati, con la loro degna capitale Bruxelles. Siamo arrivati adesso a un punto di...

Continua a leggere